Prima consulenza gratuita
consulenze@studiolegaleferrara.org
Per appuntamenti chiamare Cell.3389597449 Fax 0532 1820976

Criptovalute, rischio abusivismo finanziario

Se in capo al detentore di criptovalute sussistono elementi di prova relativi alla finalità di investimento, può ritenersi integrato il reato di abusivismo finanziario. È quanto stabilito dalla Corte di cassazione, sez. II penale, con la sentenza n. 44378/22 depositata il 7.12.2022. Il caso riguardava un soggetto indagato per i reati di riciclaggio e abusivismo...
Read More
Sticky Post

La legge Dopo di Noi e Trust

La legge sul Dopo di Noi (legge n. 112 del 2016) disciplina per la prima volta misure di assistenza per le persone con disabilità gravi, prive di sostegno familiare in quanto mancanti di entrambi i genitori o perché gli stessi non sono in grado di fornire l’adeguato sostegno oppure nel caso venisse meno tale sostegno, attraverso la progressiva...
Read More

Abusivismo finanziario-Sentenza S.U. Cassazione 2023

 Le Sezioni Unite penali hanno affermato che la riformulazione dell’art. 132 del d.lgs. 1 settembre 1993, n. 385, riguardante il reato di abusiva attività finanziaria, ad opera dell’art. 8, comma 2, del d.lgs. 13 agosto 2010, n. 141, ha comportato l’abrogazione tacita dell’art. 39 della legge 28 dicembre 2005, n. 262, nella parte in cui...
Read More

Particolare tenuità del fatto

La Terza Sezione penale ha affermato che, per effetto della novellazione dell’art. 131-bis cod. pen. ad opera dell’art. 1, comma 1, lett. c), n. 1, d.lgs. 10 ottobre 2022, n. 150, acquista rilievo, ai fini dell’applicazione della causa di non punibilità per la particolare tenuità del fatto, anche la condotta dell’imputato successiva alla commissione del...
Read More

Estinzione del reato di cui all’art. 162-ter cod. pen.

La Seconda Sezione penale ha affermato che la causa di estinzione del reato di cui all’art. 162-ter cod. pen., prevista per chi abbia riparato interamente il danno cagionato dal reato e ne abbia eliminato, ove possibile, le conseguenze dannose o pericolose, ha natura soggettiva e, pertanto, l’estinzione del reato ha effetto, ai sensi dell’art. 182...
Read More

Patrimoniali – Confisca per equivalente e altre confische che presentino una componente sanzionatoria – Sentenza di proscioglimento per prescrizione del reato – Applicabilità dell’art. 578-bis cod. proc. pen. ai reati commessi prima dell’entrata in vigore dell’art. 6, comma 4, d.lgs. n. 21 del 2018 – Esclusione – Ragioni.

Le Sezioni Unite penali hanno affermato che la disposizione dell’art. 578-bis cod. proc. pen. ha, con riguardo alla confisca per equivalente e alle altre forme di confisca che presentino comunque una componente sanzionatoria, natura anche sostanziale ed è, pertanto, inapplicabile in relazione ai fatti posti in essere anteriormente all’entrata in vigore dell’art. 6, comma 4,...
Read More

Circostanze – Concorso di circostanze eterogenee – Giudizio di bilanciamento – Erronea applicazione – Illegalità della pena – Condizioni

Le Sezioni Unite penali con Sentenza n. 877/22 dep. 12.01.2023 hanno affermato che la pena determinata a seguito dell’erronea applicazione del giudizio di comparazione tra circostanze eterogenee concorrenti è illegale soltanto nel caso in cui essa ecceda i limiti edittali generali previsti dagli artt. 23 e seguenti, 65 e 71 e seguenti, cod. pen., oppure...
Read More

Patente di guida rilasciata da Stato estero – Falsificazione – Reato di cui agli artt. 477 e 482 cod. pen. – Configurabilità – Assenza di validità del documento nel territorio dello Stato italiano – Rilevanza – Esclusione

Le Sezioni Unite con Sentenza del 22.03.2023 hanno affermato che la contraffazione non grossolana della patente di guida rilasciata da uno Stato estero non appartenente all’Unione europea o allo Spazio economico europeo integra il reato di cui agli artt. 477 e 482 cod. pen. anche quando non ricorrano le condizioni di validità del documento ai...
Read More

Movimentazioni di denaro e bancarotta fraudolenta per distrazione

Movimentazioni di denaro e bancarotta fraudolenta per distrazione La Cassazione penale analizza la condotta distrattiva che sarebbe consistita nel prelievo di somme di denaro dalle casse societarie e la relativa fattispecie di reato (sentenza n. 29864/2021) Estremamente interessante è la sentenza 18 febbraio – 29 luglio 2021, n. 29864  della Corte di Cassazione, pronunciatasi in tema di bancarotta...
Read More

L’attenuante del danno lieve entità è compatibile con i reati in materia di stupefacenti – Lo dicono le S.U.

La sentenza delle Sezioni Unite n. 24990/2020, dopo trent’anni dalla riformulazione dell’art. 62 n. 4 c.p., riconosce che detta attenuate è applicabile ai reati in materia di stupefacenti e compatibile anche il reato di cui all’art. 73, comma 5 del DPR N. 309/1990 senza che ciò comporti una doppia valutazione dello stesso elemento che riduce...
Read More